Home Attualità Nuovi modelli di organizzazione del lavoro per la conciliazione

Nuovi modelli di organizzazione del lavoro per la conciliazione

722

Nuovi modelli di organizzazione del lavoro per la conciliazione: giovedì l’incontro alla Cittadella

“Un’iniziativa realizzata per dibattere dei modelli possibili di conciliazione famiglia-lavoro e soprattutto della legge 81/2017 relativa all’applicazione dello Smart Working (lavoro agile) che – mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro – permette di svolgere il lavoro anche fuori dalla sede abituale attraverso l’utilizzo di strumentazioni, agevolando la flessibilità organizzativa e favorendo la crescita della produttività”.

Con queste parole, Cinzia Nava (presidente della Commissione regionale per le Pari Opportunità) annuncia l’Incontro di Partenariato sul tema “Nuovi modelli di organizzazione del lavoro per la conciliazione” che si terrà a Catanzaro, giovedì prossimo 28 giugno con inizio alle ore 10:00 nella Sala Oro della Cittadella regionale.

“L’evento – spiega – è organizzato dal Partenariato con la collaborazione della Commissione regionale per le Pari Opportunità”.

“Soluzione ideale soprattutto per le donne che possono così lavorare e conciliare anche il tempo da dedicare alla famiglia, lo Smart Working – conclude Cinzia Nava – rappresenta un reale sostegno alla genitorialità. Desidero ringraziare il Governatore della Calabria, i relatori ed in particolare il Partenariato che in questi mesi ha lavorato al progetto nonché le commissarie tutte che hanno contribuito perché questo si realizzasse. Confido nella più ampia partecipazione della cittadinanza perché dal confronto con il territorio possano emergere nuovi interessanti spunti”.

Di seguito il programma. Locandina Nuovi modelli di organizzazione del lavoro per la conciliazione

Dopo i saluti del presidente della Regione Mario Oliverio e della presidente della Commissione regionale per le Pari Opportunità Cinzia Nava, interverranno: Fortunato Varone (dirigente generale Dipartimento Lavoro e Politiche Sociali), Paola Rizzo (dirigente generale Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria), Massimo Cundari (presidente regionale Associazione Giuslavoristi Italiani) e Maria Teresa Nardo (professore associato Dipartimento Scienze Politiche e sociali Unical).

Seguirà la Tavola rotonda su “Benefici e criticità applicative della Legge 81/2017”nel territorio calabrese” che sarà moderata da Cinzia Nava con il contributo dei rappresentanti delle associazioni datoriali e sindacali regionali: Claudio Liotti (ACI), Giovanni Aricò (Casa Artigiani), Paolo D’Errico (CNA), Silvano Barbalace (Confartigianato), Daniele Rossi (Unindustria), Mimma Pacifici (CGIL), Enzo Musolino (CISL), Ornella Cuzzupi (UGL), Santo Biondo (UIL).

Concluderà i lavori Angela Robbe (assessore regionale al Lavoro, Formazione e Politiche Sociali).