Home Arte e Cultura Wiki Loves Monuments Calabria, siti del concorso fotografico mondiale

Wiki Loves Monuments Calabria, siti del concorso fotografico mondiale

74
Wiki Loves Monuments Calabria

Wiki Loves Monuments: al via il concorso fotografico più grande del mondo. Ecco le Informazioni, link e siti scelti per la Calabria

Wiki Loves Monuments, concorso fotografico internazionale che come ogni anno si svolgerà nel mese di settembre, ha comunicato anche per la Calabria, i monumenti inseriti da parte degli enti interessati presenti nella città metropolitana di Reggio Calabria e nelle provincie di Catanzaro, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia.

Wiki Loves Monuments, è ad oggi il più grande concorso fotografico al mondo per numero di fotografie raccolte. I cittadini di oltre 40 Paesi– tra cui, dal 2012, l’Italia – sono invitati a fotografare le bellezze del proprio patrimonio culturale, condividendo gli scatti con licenza libera su Wikimedia Commons, il grande database multimediale connesso a Wikipedia. Grazie a questo concorso, in questi anni, oltre 130.000 scatti di monumenti italiani sono oggi pubblicati con licenza libera su Wikimedia Commons e andranno ad illustrare le voci di Wikipedia.

I monumenti per la Calabria

Per la Calabria si va dal lago Angitola della provincia di Vibo Valentia, dal castello normanno svevo di Cosenza alle statue di Rabarama sul lungomare di Reggio, dai pini secolari agli alberi storici di molti paesi, passando per il Museo e Parco archeologico di Medma, a Rosarno, ed il Museo diocesano e del Codex di Rossano (qui l’elenco completo). Decine di siti da fotografare e condividere sulla più grande piattaforma open data del mondo, per contribuire a mettere i rete i beni culturali di tutti i territori, anche i più periferici.

Come si partecipa

Per partecipare, bisogna individuare la lista dei monumenti autorizzati per il concorso, e trovare il soggetto che si preferisce, sia esso del nostro territorio o no. Fotografarlo e previa registrazione caricare una o più foto, dal 1° al 30 settembre 2020, su Wikimedia Commons, l’archivio multimediale di Wikimedia. Le foto potranno essere sia originali, sia già utilizzate in passato. Ma devono essere tutte pubblicate con licenza libera CC BY-SA, tale da autorizzarne la libera circolazione ed utilizzo. Per i vincitori, buoni spesa da utilizzarsi per acquistare materiale fotografico.

Fonte: Lacnews24.it