Home LUOGHI Bagnara Calabra

Bagnara Calabra

1582

Bagnara Calabra: centro della Costa Viola

Il panorama

E’ un comune di 10.800 abitanti in provincia di Reggio Calabria. Gli abitanti si chiamano bagnaresi. Centro della Costa Viola, posta in fondo ad un’ampia insenatura tra le colline che scivolano a strapiombo sul mare, gode di una splendida quanto peculiare posizione geografica, incastonata a guisa di anfiteatro in un semicerchio collinare, coltivato a vigneti, Bagnara Calabra si specchia sulle acque del basso Tirreno, con la visione ammaliante dello Stretto di Messina, dello Stromboli e delle isole vaganti di Eolo, che ne fanno allo sguardo del visitatore uno dei panorami più incantevoli d’Italia, secondo la descrizione di Eduard Lear, datata 1847.

L’origine del nome

La prima parte del nome deriva dal latino balnearia, luogo di bagni, da balneum (bagno) in riferimento alla presenza in loco di acque termali. La specifica fu aggiunta nel 1864.

Luoghi d’interesse

Bagnara Calabra, è una cittadina costiera sita in un’ampia insenatura a fasce che, per le sue stupende sfumature violacee che assumono le ombre dei monti circostanti sul mare, è conosciuta col nome di Costa Viola. Impossibile non farsi rapire dalle infinite attrattive che questo piccolo angolo di Tirreno offre, sia a livello turistico, culturale, che monumentistico.

Dall’antica torre di Capo Rocchi, le cui origini ancor oggi sono oggetto di studio di storici e archeologi, all’abbazia normanna voluta da Ruggero nel 1085, che venne chiamata “Maria SS dei XII apostoli” e che oggi possiamo ammirare nell’ultima delle sue innumerevoli ricostruzioni. Grande importanza ebbero nel passato le confraternite, che, nate intorno ai secoli XVII e XVIII, ancora oggi offrono il loro contributo soprattutto per la formazione spirituale e sociale dei cittadini di Bagnara.