Home Attualità Premio nazionale Valarioti-Impastato: la quarta edizione

Premio nazionale Valarioti-Impastato: la quarta edizione

85
0
Istituto
Istituto "R.Piria di Rosarno"

L’istituto “R.Piria di Rosarno” renderà omaggio alla memoria di Valarioti e Impastato con la quarta edizione del premio.

 

La nostra troupe sarà presente all’evento.  Presto il video

 

Per contribuire ad eternarne il ricordo l’istituto  “R.Piria di Rosarno”  renderà ancora una volta omaggio alla memoria di due giovani eroi del nostro tempo, Giuseppe Valarioti e Peppino Impastato, vittime innocenti della tracotanza mafiosa, così l’istituto diretto dalla preside Mariarosaria Russo, ha istituito il Premio “Valarioti -Impastato”, da assegnare, a personalità eccellenti  particolarmente impegnate  nelle lotta alla criminalità e nella diffusione della cultura della legalità che, con coraggiosa determinazione e adamantina coscienza civile, combattono e contrastano i fenomeni legati all’asfissiante e pervasiva presenza della criminalità organizzata nei più svariati settori della società.

La cerimonia celebrativa del Premio, giunto alla quarta edizione, avrà luogo oggi venerdì 8 marzo nell’auditorium del Liceo medmeo, presenti i familiari di Giuseppe Valarioti, con in testa il nipote Antonio Bottiglieri e Giovanni Impastato , fratello di Peppino,Presidenti del Premio. Nell’occasione sarà presentato il giornale del Premio, del quale è Capo Redattore la Prof.ssa Mariangela Preta e che vede direttore la stessa preside Russo che  da 12 anni anni, con encomiabile passione, è alla guida dell’Istituto medmeo, divenuto polo di eccellenza e “fortino di legalità”.

Il Comitato scientifico,presieduto dal prof. Mario Bruno Belsito e la commissione costituita da Giovanni Impastato, Antonio Bottiglieri,Mariarosaria Russo,Francesca Corso,Vera Violi,Eleonora Contartese ,Grace D’Agata,Mattia Milea(che cura i rapporti con l’estero),con la supervisione della deputata Piera Aiello,Presidente ad Honorem del Premio ,hanno deliberato di assegnare il Premio Valarioti-Impastato 2019 alle personalità di seguito indicate : Nicholas Green(alla memoria), Salvatore Borsellino,attivista riguardo al contrasto alla criminalità organizzata e promotore del “Movimento delle Agende Rosse”,Peppino Costanza(sopravvissuto alla strage di Capaci), Roberto Di Bella,Presidente del Tribunale dei Minori di Reggio Calabria, Vincenzo Amendola,Generale della GdF,Tiberio Bentivoglio,testimone di giustizia,Sandro Ruotolo,Giornalista sotto scorta,Michele Albanese,giornalista sotto scorta,Il Liceo “Santi Savarino”di Partinico,Merilia Ciconte,scrittrice. La cerimonia, che vedrà la presenza  di autorità civili,militari, religiose, si svolgerà nel corso del Concerto “Per le vittime delle stragi  mafiose” a cura  dell’Orchestra di fiati dell’Istituto,diretta dal maestro Maurizio Managò.

Reginald Green incontrerà a sorpresa Maria Pia Pedalà ,che ha ricevuto il fegato di Nicholas e gli studenti della dell’Istituto Green,diretto dal Dirigente Giuseppe Eburnea.

Il MIUR sarà rappresentato dalla dott.ssa Caterina Spezzano Direzione Generale Dipartimento Affari Generali,Studenti e legalità.

Alle ore 15 riprenderanno i lavori tra concerti,seminari,workshop e si concluderanno con la performance della Piria’s Band che, recuperando i testi arcaici della tradizione popolare siciliana  e reinterpretandoli in chiave musicale,focalizzerà l’attenzione sugli intrecci tra mafia e Chiesa, solitudine e dolore dei detenuti, violenza sulle donne , nostalgia del migrante,il razzismo della classe borghese e il coraggio di una donna rivoluzionaria come Rosa Balestrieri che ha lottato per riaffermare la giustizia sociale in una terra calpestata dall’angheria e dall’arroganza.

Nei Prossimi giorni sarà conferito il Premio a due personalità eccellenti nel panorama della magistratura nazionale per l’impegno profuso nel contrasto alla criminalità e per aver avuto il coraggio di fare emergere le “False Verità”e le corruzioni anche di pezzi dello Stato che minano la credibilità del sistema giustizia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here