Home Attualità Piria di Rosarno: la nascita di un sistema sinergico tra scuola e...

Piria di Rosarno: la nascita di un sistema sinergico tra scuola e territorio

249
0
Il concorso:
Piria: Progettiamo Insieme la Rete per Investire sull’Attivazione di una Rete Orientata allo Sviluppo Armonico dei Nostri Orizzonti.

Piria: Progettiamo Insieme la Rete per Investire sull’Attivazione di una Rete Orientata allo Sviluppo Armonico dei Nostri Orizzonti

 

P.I.R.I.A di R.O.S.A.R.N.O. è l’acronimo di Progettiamo Insieme la Rete per Investire sull’Attivazione di una Rete Orientata allo Sviluppo Armonico dei Nostri Orizzonti, ovvero la nascita di un sistema sinergico e fattivo tra scuola e territorio il cui focus consiste nel rilanciare il futuro dei ragazzi attraverso incentivi, premi e borse di studio che tengano in considerazione di profitto, condotta e continuità scolastica dei giovani studenti.

Come sempre gli imprenditori rosarnesi hanno appoggiato l’iniziativa del Piria: al tavolo del progetto ideato dal prof Alfredo Pudano, responsabile dell’iniziativa e condiviso pienamente  dalla Dirigente Mariarosaria Russo, che da oltre un decennio opera nel difficile territorio di Rosarno con la stessa lungimiranza e passione del primo anno, e gli imprenditori Rocco Pensabene “Area 151”, Domenico Spagnolo “O.P. Spagnolo”, Antonio Corrao “Medma Frutta” e Marcello Messina  “Azienda Messina”, imprenditore locale promotore della rete di attori locali che hanno devoluto delle borse di studio investendo così sull’avvenire dei giovani, e le docenti Mattia Milea e Saveria Violi. Il fine è quindi la realizzazione di un sistema fidelizzante e incentivante all’eccellenza dei giovani. E il commerciante Pensabene, a tal proposito, tiene a sottolineare che la solidarietà e la creazione di una rete tra attori locali costituisce sicuramente il trampolino di lancio per i nostri ragazzi che vivono in una terra così complessa.

Il concorso: “Chi trova un amico trova un tesoro: percorso di corresponsabilità educativa”

Nell’ambito del suddetto progetto, tra le attività periodiche il via è segnato da un concorso in cui i protagonisti sono proprio i giovani studenti. Il titolo di tale concorso è: “Chi trova un amico trova un tesoro: percorso di corresponsabilità educativa” che vede l’azione giovanile come strumento principe di testimonianza e accompagnamento degli studenti iscritti al Piria. Nell’ambito di questa attività – sottolinea la preside Russo – ciascuno studente dell’Istituto è chiamato ad essere testimone e punto di riferimento per almeno un giovane del territorio, rispondendo alla domanda “Perché consiglieresti il Piria di Rosarno ad un tuo amico? Indica le caratteristiche future della scuola dei tuoi sogni”. È da qui che si parte per consentire ai nostri discenti in ingresso, in itinere e in uscita, di poter sognare e formarsi  scongiurando la fuga di cervelli verso altre realtà e investendo sul loro sviluppo armonico e sul loro futuro.

 

Fonte: Scuola Italia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here