Home Arte e cultura Mario La Cava

Mario La Cava

1408
Mario la cava, personaggi calabresi

Mario La Cava: biografia

Nasce a Bovalino nel 1908

Dopo aver frequentato le scuole superiori in Calabria si trasferisce a Siena, dove si laurea in Giurisprudenza ed inizia a dedicarsi attivamente alla scrittura. Il suo primo racconto è “Il matrimonio di Caterina” del 1932. Molto apprezzato da scrittori del calibro di Corrado Alvaro e Alberto Moravia, verrà in realtà pubblicato solo nel 1977, quando ne verrà realizzato un film per la televisione firmato da Luigi Comencini.

Il vero esordio di La Cava è “Caratteri”, del 1939. Seguono “I misteri della Calabria” del 1952, “Colloqui con Antonuzza” del 1954 (pubblicato da Leonardo Sciascia), “Mimì Cafiero” del 1959, “Una storia d’amore” del 1973, “Terra dura” del 1980, “Viaggio in Egitto e altre storie di emigranti” del 1986, solo per citare alcuni titoli tra la prolifica produzione di questo autore.

Molti autori italiani tra i più importanti del Novecento hanno apprezzato e sostenuto l’opera di La Cava, tra cui Leonardo Sciascia, Elio Vittorini, Pier Paolo Pasolini. La sua attenzione agli umili, agli emigranti, ai problemi e ai drammi della Calabria ne fanno uno degli autori più dolorosamente consapevoli del Sud d’Italia.

Mario La Cava muore nella sua casa di Bovalino nel 1988.