Home Attualità Labirinto: seminario sul tema della violenza contro le donne

Labirinto: seminario sul tema della violenza contro le donne

790
Labirinto- seminario sul tema della violenza contro le donne
A Laureana di Borrello,si è tenuto un seminario sul tema del femminicidio, seguito dalla mostra introduttiva del grande evento LABIRINTO

Seminario sul tema della violenza contro le donne: “Labirinto” – progetto artistico, sociale e culturale di Carmela Calimera

A Laureana di Borrello, all’interno della Chiesa Madre Santa Maria degli Angeli, gremita di studenti dell’Istituto Piria,si è tenuto un seminario sul tema del femminicidio, seguito dalla mostra introduttiva del grande evento LABIRINTO che è iniziato Sabato 25 Novembre e si concluderà il 6 Gennaio 2018 e sarà aperto al pubblico presso il MuMar, Museo dei Marmi di Soriano Calabro.

La mostra LABIRINTO nasce dal Progetto IL FILO DI ARIANNA, in cui l’artista,Carmela Calimera , attraverso 31 dipinti, comunica un importante e forte messaggio, quello di abbattere una regressione culturale che blocca qualsiasi libertà di espressione e di evoluzione dell’animo umano.
L’artista lo fa mettendo a nudo la libertà dell’ “Essere” in una chiave di lettura prettamente femminile in tutte le sue sfaccettature.
Simboliche ed importanti sono state le presenze delle Istituzioni dello Stato e della Chiesa, da subito sostenitori dell’iniziativa.
Sono intervenuti il Prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari, il Commissario Maria Luzza ed Adele Mirra, il Commissario Matteo De Marinis, il Comandante Provinciale della Legione Carabinieri di Reggio Calabria Colonnello Giuseppe Battaglia, il Capitano dei Carabinieri Lorenzo Lega, il Tenente dei Carabinieri Antonio Maria Cavallo, la Prof.ssa .ssa Maria Rosaria Russo,Preside dell’Istituto Piria di Rosarno e Laureana, Don Vincenzo Feliciano, la Dott.ssa Stefania Figliuzzi, Mons. Giuseppe Fiorillo, il Sindaco Francesco Bartone, la Dott.ssa Tina Paganini.il conduttore televisivo Domenico Milani eVincenzo Chindamo fratello della nota imprenditrice calabrese Maria Chindamo, scomparsa tragicamente. Ha magistralmente introdotto e moderato i lavori il giornalista Lucio Rodinò.
Di grandissimo impatto e di grande effetto è stata l’installazione realizzata, all’interno della Chiesa, dall’Artista Carmela Calimera rappresentante la figura femminile, che in cerca di libertà, materializzandosi, fuoriusciva dai telai ed era tenuta assieme da un filo conduttore, “ IL FILO DI ARIANNA “.

L’ARTISTA CARMELA CALIMERA.
Oggi, la sua Arte viene apprezzata e riconosciuta sia nell’ambito Artistico Italiano che all’Estero (dove è vincitrice di DIVERSI PREMI e Riconoscimenti Internazionali).
Carmela Calimera essendo un Artista d’Arte “Figurativa Simbolista”, con questo evento comunicativo, ha voluto trasmettere un “forte messaggio” sociale e per inviarlo ha scelto un luogo altrettanto simbolico, l’altura del suo paese, Laureana di Borrello, che dal Vecchio Convento, con il suo Belvedere, domina visibilmente la Piana di Gioia Tauro