Home Arte e Cultura Giornata Regionale dei Musei di Calabria

Giornata Regionale dei Musei di Calabria

30
0

Giornata Regionale dei Musei di Calabria

POLO MUSEALE DELLA CALABRIA

Musei, monumenti e aree archeologiche

sabato 30 novembre 2019

 

Il Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello, aderisce alla seconda Giornata Regionale dei Musei di Calabria, indetta dalla Regione Calabria, in programma sabato 30 novembre 2019, con i luoghi della cultura statali di propria competenza di seguito elencati.

Galleria Nazionale di Cosenza (Cosenza) Locandina
Locandina

Galleria Nazionale di Cosenza (Cosenza)

mail: pm-cal.gallerianaz-cs@beniculturali.it

In occasione della II Giornata regionale dei Musei di Calabria, la Galleria nazionale di Cosenza propone una giornata articolata in molteplici incontri incentrati sulla promozione della cultura senza barriere e sull’inclusione sociale e culturale anche attraverso l’utilizzo delle tecnologie informatiche.

La giornata sarà così scandita:

Ore 10.30

Presentazione del progetto AIVES. Arte e Innovazione: Visioni Emozioni Sensazioni

Antonella Cucciniello, Direttore – Polo museale della Calabria

Maria Francesca Corigliano, Assessore all’Istruzione e alle Attività Culturali – Regione Calabria

Elena Console, Amministratore – TEA sas di Catanzaro

Luciana Loprete, Presidente – IRIFOR, sezione di Catanzaro

Stefania Mancuso, Direttore scientifico – Omniarch sas di Lamezia Terme

Paola Rotella, Responsabile amministrativo – Studio Rubino

Valentina Rossetti, Ricercatrice – DIMEG, UNICAL

Il progetto, finanziato dalla Regione Calabria, è realizzato da un partenariato che comprende la TEA, il Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale dell’Università della Calabria, l’IRIFOR, istituto di ricerca dell’UICI, l’OMNIARCH di Lamezia Terme e Studio Rubino di Catanzaro.
L’obiettivo è quello di realizzare un sistema multisensoriale per la fruizione dei dipinti da parte di persone normodotate o non vedenti e/o ipovedenti attraverso l’esplorazione tattile, olfattiva e visiva dei quadri.
Durante l’appuntamento verranno presentati i prototipi dei quadri tattili realizzati con l’indispensabile collaborazione dei detenuti della Casa Circondariale di Catanzaro “Ugo Caridi”.

Ore 11.30 – 18.00: Ceilings Workshop a cura di Francesca Giordano (ricercatrice e docente ABA)

Il workshop sottolinea l’importanza della pratica laboratoriale come componente fondamentale per progettare e concretizzare le visioni dei giovani artisti. Il confronto diretto con la pratica conduce gli studenti a compiere in prima persona le varie esperienze e a concretizzare le loro visioni d’artista. Per il Polo museale della Calabria Giordano propone di realizzare  ai partecipanti del workshop un percorso didattico a misura di bambino per raccontare i reperti e per entusiasmare i più piccoli, attraverso delle illustrazioni ad hoc con le quali saranno tracciati dei percorsi alternativi per valorizzare e promuovere la conoscenza del patrimonio.

Ore 11.30 – 18.00: Ceilings Workshop VR a cura di Maurizio Lucchini (esperto informatico e docente ABA) in collaborazione con con Sonia Golemme (esperta informatica, fotografa e video maker, docente ABA)

Il workshop si pone come obiettivo quello di realizzare con la Scuola di Computer Games dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro un progetto in realtà virtuale che documenti e renda accessibile a tutti le opere dei Musei in rete che potranno essere ammirate e fruite anche da casa. Nell’era della tecnologia vi è un modo etico e utile di usare la rete per dispiegarla ulteriormente e trarne benefici in termini di conoscenza e di fruizione. Durante il workshop pensato per il Polo museale della Calabria verranno da prima analizzate le tecniche, le procedure, le infrastrutture e le attrezzature necessarie alla realizzazione del progetto. Saranno poi presi in esame alcuni progetti già realizzati. I partecipanti al workshop potranno quindi toccare con mano e testare una decina di differenti ambienti virtuali, in modo immersivo, grazie a dei caschetti per Realtà Virtuale, comprendere le potenzialità e le opportunità che questa tecnologia e questi progetti possono portare alla città e al territorio. Come parte del workshop dimostreremo, praticamente, come usare delle tecnologie low-cost, low-badget per contribuire al progetto, facendolo diventare un progetto collaborativo.

Ore 21.00: Conferenza “Marco Cardisco e Pietro Negroni a Palazzo Arnone” a cura del Prof. Mario Vicino (storico dell’arte).

———————————————————————————————————————-

Museo e Parco Archeologico Nazionale di Sibari – Cassano all’Ionio (Cosenza)

mail: pm-cal.sibaritide@beniculturali.it

Sabato 30 novembre 2019, alle ore 17.00, nell’ambito della seconda Giornata Regionale dei Musei, il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide ospita l’importante conferenza tenuta dal Prof. Emanuele Greco e dall’Arch. Ottavia Voza sul tema: Sibari (Casa Bianca): il santuario delle divinità orientali ed i suoi predecessori. In questa occasione saranno presentati i risultati delle campagne di scavo svoltesi tra il 2004 e il 2016, dalla Scuola Archeologica Italiana ad Atene in collaborazione con l’allora Soprintendenza archeologica della Calabria. Gli scavi hanno riportato alla luce la gran parte di un santuario databile al II secolo d.C., nel quale erano venerate le divinità egiziache, sicuramente Iside, attestata epigraficamente e probabilmente anche Serapide. Interverranno: Adele Bonofiglio, direttore del Museo e Giovanni Papasso, sindaco di Cassano all’Ionio.

———————————————————————————————————————

Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon – Monasterace (Reggio Calabria)

mail: pm-cal.kaulon@beniculturali.it

Il Museo Archeologico  Nazionale dell’antica Kaulon ha aderito all’VIII edizione della Biennale Arteinsieme – Cultura e culture senza barriere 2019. L’iniziativa, promossa dal Museo Tattile Statale Omero in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, è finalizzata a favorire la partecipazione culturale e l’inclusione scolastica e sociale delle persone con disabilità e di quelle svantaggiate per cause sociali e culturali. A tal fine è stata organizzata  un’attività laboratoriale che consente di avvicinare i bambini al mondo dell’arte e dell’archeologia e di sviluppare non solo le loro capacità percettivo-visive, ma anche la loro creatività. Pertanto, gli alunni potranno riprodurre con dei cartoncini colorati il mosaico dei draghi marini e dei delfini, oppure, in alternativa, altre figure frutto della loro fantasia. Inoltre, all’interno del laboratorio verranno proiettate immagini relative alla storia della colonia greca di Kaulonia.

Tutti i lavori potranno essere esposti nelle sale del Museo giorno 30 novembre 2019 in occasione della “Giornata regionale dei Musei di Calabria”.

——————————————————————————————————————–

Musei e Parco Archeologico Nazionale di Locri  – Locri (Reggio Calabria)

mail: pm-cal.locri@beniculturali.it

Per quanto attiene a Locri è prevista una visita guidata previa prenotazione entro venerdì mattina all’indirizzo: pm-cal.locri@beniculturali.it

——————————————————————————————————————–

Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium –  Roccelletta di Borgia – Borgia (Catanzaro)

mail: pm-cal.scolacium@beniculturali.it

Laboratorio didattico: Costruiamo le lucerne. L’attività, dedicata ai bambini e alle famiglie è inserita negli eventi della mostra VIDE- Viaggio dell’Emozione. Le lampade, simbolo di luce, venivano inserite nelle tombe dei defunti per fornire al defunto la luce necessaria per percorrere la via dell’Oltretomba.

Visita guidata allestimento temporaneo Mostra VIDE “Ultra Limina Leti” L’ultimo viaggio dei cittadini di Scolacium.

——————————————————————————————————————

Museo Statale di Mileto – Mileto (Vibo Valentia)

mail: pm-cal.mileto@beniculturali.it

Per l’occasione sarà trasmesso il video “La Calabria bizantina”, prodotto da Rai storia.

——————————————————————————————————————

Museo Archeologico di Metauros – Gioia Tauro (Reggio Calabria)

mail: pm-cal.metauros@beniculturali.it

In occasione della seconda Giornata Regionale dei Musei di Calabria, sabato 30 novembre, alle ore 19.00, il Museo di Mètauros presenta Allestimenti e Riallestimenti. Il Museo di Métauros si racconta, un evento con conversazione/dibattito e visita narrata.

All’interno della visita sarà possibile fruire della sezione tematica temporanea Echi dall’oltretomba allestita per la Mostra VIDE con istallazione artistica di vestiti scultura, dell’artista Melito, ispirati alle produzioni Calcidesi esposte nelle collezioni del Museo.

Ecco in dettaglio il programma:

Ore 19.00:

Saluti

Antonella Cucciniello

Direttore del Polo museale della Calabria

Aldo Alessio

Sindaco di Gioia Tauro

Carmen Moliterno

Assessore alla Cultura Comune di Gioia Tauro

Intervengono

Simona Bruni, Funzionario referente Museo Mètauros

La rete dei musei del Polo museale della Calabria

Elena Trunfio, Funzionario Architetto Polo museale della Calabria

Dal museo comunale al museo statale. Prospettive di valorizzazione

Elisa Nisticò, Funzionario Archeologo Polo museale della Calabria

Racconti millenari: il nuovo allestimento del Museo di Mètauros

A seguire

Visita narrata a cura di

Elisa Nisticò e Lorenzo Antonio Chiricò

Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi”di Vibo Valentia – (Vibo Valentia)

mail: pm-cal.capialbi@beniculturali.it

Il Museo presenterà per l’occasione “Valentia, i resti dell’arte romana” con un video interattivo sulla storia di Valentia, importante colonia poi municipium romano. Il percorso espositivo si doterà di nuovi pannelli dedicati alla statuaria prevalentemente recuperata nel quartiere romano di località Sant’Aloe.

Nella città greco-brettia di Hipponion venne dedotta, nel 192 a.C., una colonia di diritto latino, con il nome di Vibo Valentia, che aveva il maggior numero di coloni fra quelle istallate nel Bruzio.

Posta in un’area centrale nel Mediterraneo, Vibo Valentia era dotata di un importante porto, e collegata con Roma attraverso la via Annia-Popilia. Alla fine dell’età repubblicana, la città divenne fondamentale dal punto di vista strategico e militare tanto da essere scelta come base navale di Giulio Cesare, e poi quartier generale di Ottaviano e Agrippa, durante le Guerre Civili.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here