Home Cosenza Castrolibero

Castrolibero

994
0

Castrolibero: un moderno centro residenziale

Castrolibero è un comune di 10.400 abitanti della provincia di Cosenza. Lo sviluppo edilizio degli ultimi 30 anni con una conseguente conurbazione col capoluogo, ha reso la località calabrese un moderno centro prettamente residenziale dell’area urbana cosentina.

Origine del nome

Si chiamò Castelfranco (in dialetto Castrufrancu) fino al 1863, in quanto nel IX secolo d.C. vi si accampò un esercito di franchi guidati dal Conte Ottone di Bergamo, venuto in Calabria a contrastare i Saraceni di Amantea. Da quel momento la collina che oggi ospita Castrolibero – dove secondo lo storico Davide Andreotti esistevano i ruderi della madre “Pandosia” – si chiamò castra-francorum, ossia “accampamento dei franchi”. Dopo l’unità d’Italia successe che molte cittadine portavano il nome “Castelfranco”, per cui si rese necessario – su sollecitazione del Governo – modificarne la denominazione. In un primo momento si scelse il nome “Castelvenere”, in memoria di un antico tempio pagano e di una roccaforte esistente a pochi km dalla collina,località detta “castieddrivenneri”, poi – siccome esisteva già un comune nel beneventano che recava quella denominazione – si scelse il nome “Castro-libero”. La motivazione di quel nome data dal Decurionato fu la seguente: per l’orizzonte “libero” che si gode dal monte (panorama) e per le libere istituzioni del Re galantuomo Vittorio Emanuele II). Queste le motivazioni riportate nella delibera del 1863. Castrolibero sorge alla sinistra del fiume Crati, a ovest del capoluogo…Poco sopra Cosenza.

Monumenti e luoghi di interesse

Conserva la facciata della chiesa gotica di Santa Maria della Stella, del Quattrocento.

Di notevole interesse storico è una torre rotonda in località “Palazzotto” che potrebbe essere un residuo dell’accampamento dei franchi, guidati da Ottone di Bergamo, venuti in Calabria a combattere i saraceni di Amantea (868 d.C. circa ), che valse a Castrolibero il nome di Castel Franco (Castra Francorum). La Torre dell’Orologio venne, invece, costruita tra il 1908 e il 1912 nei pressi della località “Chiesa Vecchia”, per volontà dell’allora Sindaco Achille Parise con il contributo degli emigrati d’America.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here