Home LUOGHI Gerace

Gerace

1397
Gerace, Luoghi calabresi

Gerace: tra i borghi più belli d’Italia

La Firenze del sud

Anche Gerace è stata compresa nell’elenco dei Borghi più belli d’Italia, oltre ad essere stata soprannominata la “Firenze del sud” per i suoi monumenti artistici. Secondo la leggenda, il suo nome deriverebbe dal termine greco Ierax, sparviero. Gli abitanti della costa infatti, per sfuggire all’attacco dei saraceni, avrebbero seguito il volo di uno sparviero che li avrebbe condotti sui monti dove poi è stata edificata Gerace. In effetti, la posizione del borgo, che domina la vallata di Locri dalle sue alture, è altamente strategica e sicuramente gli abitanti di Locri Epizephirii si ritirarono qui intorno al X sec. d.C. I bizantini fortificarono la cittadella, costruirono la splendida Cattedrale e diedero al borgo il nome di Santa Ciriaca. Nel 1059, con la conquista di Roberto il Guiscardo, Gerace passò ai Normanni ed in seguito agli Angioini e agli Aragonesi. Nei secoli diventò uno dei centri culturali e spirituali più importanti della Calabria.

Da vedere:

Il Borgo si è mantenuto quasi intatto: i suoi scorci, le facciate di pietra e l’architettura medievale ne fanno un luogo fuori dal tempo, dall’atmosfera suggestiva ed emozionante. Proprio per il suo ruolo religioso e spirituale di prima grandezza, Gerace è stata impreziosita nei secoli dalla costruzione di numerose chiese, alcune assolutamente uniche nel loro genere;

La Cattedrale è uno degli edifici più belli della Calabria, oltre ad essere il suo luogo sacro più grande e maestoso. Consacrata nel 1045 con rito greco, sembra essere stata edificata utilizzando in parte il materiale proveniente dalle rovine della antica Locri. Ma le altre chiese e chiesette che si incontrano percorrendo i vicoli del borgo non sono da meno:

– la chiesa di Santa Maria del Mastro, del XI secolo, a croce greca;

– Santa Maria del Monserrato;

– di San Martino, e ancora la Chiesa di Sant’Anna, affiancata dal convento delle Agostiniane e la chiesa bizantina dell’Annunziata. Un patrimonio ricchissimo di edifici sacri tutto da scoprire;

La “Piazza delle tre chiese”, un complesso che comprende la gotica chiesa di San Francesco e la chiesa greco-ortodossa di San Giovannello.

Ma la visita di Gerace non si limita soltanto ai monumenti sacri: nella parte alta del Borgo si staglia il Castello Normanno, costruito intorno all’XI secolo; le facciate dei palazzi, gli scorci scenografici da cui si gode la vista dello Ionio e la vallata di Locri, le piazzette, i vicoli in pietra ne fanno una delle mete turistiche più amate dell’intera Calabria.