Home Media e spettacolo Franco Gramsci

Franco Gramsci

1567
franco gramsci regista, personaggi calabresi

Franco Gramsci: biografia

Sin da piccolo si è dedicato alle arti figurative, dimostrando di avere un talento naturale verso culture, media e nuove tecnologie. Ha collaborato con vari periodici artistici-culturali curando numerose rubriche e speciali sul cinema, gli audiovisivi e i nuovi media. È stato più volte ospite in varie trasmissioni televisive per presentare alcuni dei suoi progetti. Organizza il primo Meeting di cinema in Calabria “deScrivere con la luce” con i tecnici del settore. Frequenta l’Accademia del cinema e dello spettacolo ed inizia a Roma come aiuto regista e montatore in vari studi cinematografici ed audiovisivi.

Nel 1994 vince una borsa di studio e partecipa a Roma ad uno Stage formativo nell’ambito del sottoprogramma n.1 FSE (Fondo Sociale Europeo), denominato “Intervento di collegamento formazione e produzione”.

E’ esperto in Montaggio cinematografico professionale, Visual effects e coreografia artistica/maestro d’armi per scene cinematografiche; ha sviluppato particolari capacità organizzative ed amministrative nel mondo manageriale nonché nello sviluppo di progetti, planning, gestione contabile ed amministrativo-finanziaria oltre che in studi di fattibilità di progetti cinematografici.

Più volte attivo nella capitale, frequenta numerosi seminari formativi anche presso gli Studios di Cinecittà, dove dal 2001 al 2003 viene più volte invitato a vari meeting rivolti agli addetti ai lavori per affrontare tendenze, tecniche ed esperienze in compagnia di autori di cinema e nuovi media di notorietà nazionale ed internazionale, fra cui Vittorio Storaro (premio Oscar / direttore della fotografia), Luca Verdone (regista), Pupi Avati (regista), Maurizio Nichetti (regista), David Bush (supervisor effetti speciali e dir. Cinecittà Digital). Studia tra l’altro sceneggiatura, fotografia, montaggio, effetti speciali, produzione.

Nel 2001 partecipa ad un aggiornamento professionale per “Organizzatori di eventi, imprenditori, consulenti artistici ed amministratori” e successivamente diventa socio dell’Associazione Italiana Professionisti Spettacolo e Cultura, con cui ancora collabora.

Ha frequentato inoltre vari seminari formativi sui finanziamenti della Commissione Europea nei settori della formazione, dello sviluppo e della promozione nell’ambito della programmazione per il cinema e l’audiovisivo dell’Unione Europea.

Partecipa a Roma al seminario formativo per la Giornata Mondiale della Proprietà Intellettuale organizzato dal MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) in collaborazione con l’O.M.P.I. Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale; fra i presenti anche Bruno Vespa, Renato Mannheimer e Kami Idris…

Visita Francia, Spagna e soggiorna in Portogallo. Nel 2005 visita gli Stati Uniti D’America e Los Angeles, nonché gli importanti studios cinematografici di Hollywood, dove partecipa anche ad uno stage di effettis speciali cinematografici.

Premi e riconoscimenti:

• Nell’anno 2002 a Valmontone (Roma) vince un un “Premio per la regia”

(V^ edizione del Concorso Internazionale Antonio de Curtis in arte Totò). In tale occasione gli vengono consegnati Diploma e Targa da Michele Placido e da Liliana de Curtis, figlia di Totò.

• Nel 2004 a Cerchiara di Calabria (Cs) gli viene conferito un altro “Premio per la regia” con la seguente motivazione: “Per l’immagine della forza di un’idea di cinema limpida e coinvolgente”. 

Tra le varie opere da lui prodotte due sono state mandate in onda anche dalla Televisione Satellitare (canale SKY 875) e da Challenger Tv (SKY 922).

Altre notizie: è stato l’ideatore ed il direttore artistico del primo festival internazionale di cinema che si è svolto in Calabria, lo Jonio International Film Festival, patrocinato ufficialmente, fra l’altro, da: Commissione Europea, Presidenza Consiglio dei Ministri, Regione Calabria, Provincia di Cosenza, Cinecittà Holding, CSC, APT di Cosenza, ENIT, AGIS-Anec Calabria, AIPSC.

Nel 2001 a Roma è stato Direttore artistico del Concorso/Festival “L’Arte fra Letteratura e Cinematografia” svoltosi presso l’Archivio Centrale dello Stato – Ministero per i Beni e le Attività Culturali; evento di successo, sostenuto e patrocinato da prestigiose istituzioni ed organismi di settore, quali: Cinecittà Holding (sponsor ufficiale dell’evento), Anica, Istituto Luce, Rai, Il Corriere di Roma, Uniac, con la presenza di numerosi personaggi del mondo artistico-culturale, fra cui anche la famiglia Tognazzi.

• E’ uno dei principali protagonisti e promotori della cinematografia in Calabria. Ha più volte sollecitato e sottoposto sui tavoli delle varie giunte regionali che si sono succedute la predisposizione, in ambito regionale, di specifiche normative sulle attività e l’imprenditoria cinematografica ed audiovisiva.

Attualmente si sta dedicando molto alle attività di regia e di produzione cinematografia.

 Fonte: Calabriaonline