Home Arte e cultura Francesco Cilea

Francesco Cilea

1181

Francesco Cilea: biografia

Nacque a Palmi (RC) nel 1866.

Talento musicale precoce, fu inviato dalla famiglia a studiare presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. Al termine dei suoi studi a Napoli, nel 1889, compone la sua prima opera, Gina, che gli procura subito il primo contratto, con l’editore Sonzogno, per la scrittura de La Tilda, che debuttò con successo il 7 aprile 1892 a Firenze e fu rappresentata anche a Vienna.
La terza opera di Cilea fu L’Arlesiana, del 1897, che debuttò a Milano e che proponeva nel cast anche Enrico Caruso. L’opera, molto amata da Cilea, fu però un insuccesso. Nel 1902 il compositore propose al pubblico milanese Adriana Lecouvreur, che riscosse un grandissimo successo e che è ancora oggi l’opera con cui Cilea è conosciuto in tutto il mondo.
L’ultima opera di Cilea, del 1907, fu Gloria, diretta da Arturo Toscanini. Dopo quella data Cilea compose solo musica da camera sinfonica, iniziando contemporaneamente una lunga e felice attività di insegnante, dirigendo il Conservatorio Bellini di Palermo ed il Conservatorio San Pietro a Maiella di Napoli.
Cilea morì nel 1950 a Varazze. Alla sua memoria sono intitolati oggi il teatro ed il conservatorio di Reggio Calabria.