Home LUOGHI Tra Scilla e Cariddi

Tra Scilla e Cariddi

1164
0

Tra Scilla e Cariddi: la storia secondo il mito

Il mito narra che proprio qui, dove Calabria e Sicilia si fronteggiano vicinissime, separate appena dal lancio di un dardo, due orrende creature impedivano il passaggio ai naviganti, bramando il loro tributo di sangue: Scilla, con un corpo deforme, da cui si protendevano cani mostruosi, e Cariddi, sulla costa opposta, a risucchiare, inesorabile, immense quantità d’acqua.

L’accorto Odisseo, pur così avvezzo alle astuzie, non può che scegliere il male minore: affrontare rapido Scilla, perdendo sei dei compagni, ma schivare Cariddi, il cui vortice avrebbe ingoiato tutta la nave non dando scampo a nessuno. Stagliata contro il cielo, la rupe di Scilla si rispecchia quieta nell’azzurro delle acque: nota ovunque per le tante tradizioni che, da Omero in poi, ne hanno narrato il prodigio irto di pericoli, essa serba, intatto, il richiamo di un mare ancestrale, che affonda la sua sacralità in vicende divine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here