Home Arte e Cultura Dieta mediterranea a Nicotera: I meeting l’8 Giugno

Dieta mediterranea a Nicotera: I meeting l’8 Giugno

51
0

Dieta mediterranea a Nicotera: Primo meeting internazionale l’8 Giugno con madrina Lidia Bastianich

dieta mediterranea a nicotera-copertinaNella sala consiliare e nel Chiostro di Palazzo Convento, a Nicotera, venerdì 8 giugno alle ore 11-30 si terrà il Primo Meeting Internazionale sulla Dieta Mediterranea.

Un evento che si inquadra nel percorso di valorizzazione della Dieta Mediterranea di Nicotera a seguito dell’approvazione della legge regionale 40/2017, proposta dai consiglieri regionali Orlandino Greco e Michele Mirabello.

“La finalità della legge regionale – si legge nel comunicato diffuso dall’ufficio stampa regionale – è quella di promuovere la Dieta mediterranea italiana di riferimento di Nicotera, ove è stato effettuato lo Studio cooperativo internazionale di epidemiologia della cardiopatia coronarica, altresì denominato Seven Countries Study(SCS) considerato come modello di sviluppo culturale e sociale, fondato su un insieme di pratiche tradizionali, competenze, conoscenze tramandate di generazione in generazione, che vanno dal paesaggio all’alimentazione, ivi incluse le colture, la raccolta, la pesca, la conservazione, la trasformazione, la preparazione e il consumo di cibo secondo un modello nutrizionale costante, nel tempo e nello spazio, nonché quale regime nutrizionale riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale per i suoi benefici effetti”.

“La Regione, – si legge sempre nella nota in questione –  ai fini dell’attuazione della legge, ha istituito a Nicotera l’Osservatorio della Dieta mediterranea italiana di riferimento (ODMIR), con funzioni consultive, programmatiche e di monitoraggio per la promozione della stessa dieta; l’Albo regionale dei prodotti e delle ricette del modello di Dieta mediterranea italiana di riferimento di Nicotera; il marchio regionale identificativo della Dieta mediterranea italiana di riferimento di Nicotera al fine di salvaguardare e valorizzare lo stile di vita promosso dalla stessa e promuovere, a livello regionale, nazionale e internazionale, i prodotti ad essa connessi ed il patrimonio culturale che la caratterizza, unitamente ai paesaggi rurali e storici e alle colture tipiche tradizionali, con particolare riferimento alle produzioni di nicchia. Istituite anche le Roccaforti della Dieta mediterranea italiana, il Premio Dieta mediterranea italiana attribuito ai soggetti pubblici e privati di livello regionale, interregionale ed internazionale, che si distingueranno nella promozione della stessa dieta”.

Il Presidente della Giunta regionale della Calabria Mario Oliverio – per dare avvio alle finalità che la legge – ha promosso, dunque, il “Primo Meeting Internazionale sulla Dieta Mediterranea” nella sala del Consiglio Comunale di Nicotera e nell’adiacente Chiostro di palazzo Convento, con madrina della manifestazione Lidia Bastianich, testimonial della Cucina Italiana nel mondo. L’evento promosso dal Presidente Oliverio si svolgerà in collaborazione con il Comune di Nicotera, l‘Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea Italiana di Riferimento, l’Unione Regionale Cuochi, Giornalisti e testate del settore enogastronomico.

 

Programma

Il programma dell’evento prevede: alle ore 11.30, i saluti istituzionali da parte di: Mario Oliverio – Presidente Regione Calabria; Maria Francesca Corigliano – Assessore alla Cultura del Dipartimento Turismo della Regione Calabria; Michele Mirabello – Consigliere Regione Calabria; Orlandino Greco – Consigliere Regione Calabria; Mauro D’Acri – Consigliere Delegato Regione Calabria; Adolfo Valente – Presidente Commissione Straordinaria di Nicotera; Antonio Leonardo Montuoro – Accademia Internazionale Dieta Mediterranea di riferimento Città di Nicotera che porgerà il saluto anche da parte dell’Adimen; Patrizia Nardi – Esperto in valorizzazione del Patrimonio Culturale e candidature UNESCO. A seguire, sarà scoperta una targa in ricordo dello studioso americano Ancel Keys che con la sua equipe, a Nicotera, nel 1957, tenne lo studio detteo “Dei Sette Paesi” che sancì la validità scientifica dello stile di vita basato sul modello alientare mediterraneo.

IL PROGRAMMA DEL PRIMO MEETING INTERNAZIONALE SULLA DIETA MEDITERRANEA

Alle 12.45 un’altra tavola rotonda sul tema: “Benefici della dieta mediterranea” alla quale prenderanno parte: Mario Oliverio – Presidente della Giunta Regionale; Orlandino Greco – Consigliere Regionale; Giuseppe Passarino – Professore Straordinario di Genetica presso il Dipartimento di Biologia Cellulare dell’Università della Calabria; Antonino De Lorenzo – Professore Ordinario di alimentazione e nutrizione umana presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”; Giuseppe Crispino – Direttore Centro obesità ed endocrinologia Ospedale di Vibo Valentia e Nicotera; Antonio Gradilone – Dirigente Responsabile UOSD di Medicina dello Sport ASP Cosenza; Luigi Fontana – Professore Ordinario in Scienze Nutrizionali Dipartimento di Scienze Cliniche e Sperimentali, Università di Brescia, Brescia, IT, e Washington University School of Medicine St. Louis, MO, USA e Antonio Biafora – Chef e Presidente dell’Associazione Cooking Soon. Coordinerà i lavori Donata Marrazzo – Giornalista de Il Sole 24 Ore.Alle ore 12.00 avrà inzio la tavola rotonda sul tema “Itinerari del turismo enogastronomico della Dieta Mediterranea” alla quale prenderanno parte: Mario Oliverio – Presidente Regione Calabria; Maria Francesca Corigliano – Assessore alla Cultura del Dipartimento Turismo della Regione Calabria; Michele Mirabello – Consigliere Regione Calabria; Francesco Palumbo – Direttore Generale MIBACT; Gianni Bastianelli – Direttore Enitltalia; Bruno Salvatore – Segretario Generale FIC (Federazione Italiana Cuochi); Concetta Greco – Presidente Associazione Assapori e Caterina Ceraudo – Chef dell’Associazione Cooking Soon. Coordinerà i lavori Angela Frenda– Food editor del Corriere della Sera.

Le due tavole rotonde – informa la Regione – “tracceranno le linee guida di un percorso per la valorizzazione della dieta mediterranea al fine di divulgare lo stile di vita mediterraneo, volano per uno sviluppo turistico, culturale, delle tradizioni popolari e della enogastronomia calabrese”.

Alle 13.30 il programma prevede poi la la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra la regione Calabria e la Unione Regionale Cuochi sulla divulgazione dei prodotti e delle ricette della dieta mediterranea e a seguire una degustazione di prodotti tipici della Dieta Mediterranea.. la conclusione dell’evento è prevista per le ore 15.30.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here